Il colloquio all’ambasciata USA: Cosa portare e cosa NO

cose da non portare all'ambasciata

Avete bisogno di richiedere un Visto non immigranti b1 o un Visto B2? In questo caso avrete bisogno di richiedere un appuntamento per la Visa all’Ambasciata USA. Non siete sicuri che la visa sia necessaria o che faccia al caso vostro?

Se pianificate un breve viaggio negli Stati Uniti, o un soggiorno comunque inferiore ai 90 giorni, per motivi turistici o anche di lavoro, probabilmente non avrete bisogno di richiedere una Visa. Se fate parte dei paesi aderenti alla Visa Waiver Program, ad esempio avete cittadinanza italiana, avete diritto a richiedere un permesso ESTA: lo potete compilare direttamente online e non avete bisogno di recarvi all’ambasciata.

Chi ha bisogno della Visa per gli USA?

I cittadini non appartenenti alle nazioni aderenti al Visa Waiver Program, hanno sempre bisogno di richiedere un Visto, che può essere B1, se richiesto per motivi di lavoro, o B2, se per per motivi di turismo, o altre motivazioni che richiedono una lunga permanenza sul suolo americano, ad esempio motivi familiari o personali.

Per candidarsi ad una visa B1 o B2, è necessario inizialmente fare una richiesta telefonica o online per colloquio in ambasciata e compilare il modulo DS-160. Questa modalità, è molto meglio che recarsi direttamente al consolato per chiedere informazioni. A questo punto, dovete cercare l’ambasciata americana della città più vicina a voi, e recarvi lì per il vostro appuntamento.

Come prepararsi per l’appuntamento in ambasciata?

Arrivare preparati per il colloquio all’ambasciata è sempre necessario. Ci sono alcune cose da non portare all’ambasciata ad esempio, o alcuni comportamenti da tenere.

Il primo consiglio che vi diamo, riguarda le cose da non portare in ambasciata. Non portate con voi borse, zaini o marsupi. Nonostante siano proibite solo le borse di grandi dimensioni, in realtà vi faranno consegnare anche una piccola borsetta, facendovi anche pagare il deposito.

Non venite accompagnati! Amici o familiari, non possono entrare nell’Ambasciata USA. Se vi farete accompagnare da qualcuno, non potrà poi entrare nel palazzo, e sarà costretto ad aspettarvi in una lunghissima coda.

Non dimenticatevi niente! Se vi dimenticate anche solo un documento, vi toccherà ripetere tutta la trafila da capo. Meglio quindi arrivare preparati, con i moduli obbligatori e tutti i vostri documenti. Magari non vi verranno richiesti, ma meglio abbondare per essere sicuri!

Come funziona il colloquio?

All’ambasciata dovrete affrontare una lunga fila e passare attraverso dei controlli di sicurezza simili a quelli dell’aeroporto. Non potrete portare con voi dispositivi elettronici, e se li avete, dovranno essere spenti.

Una volta attraversati i controlli di sicurezza, vi verrà richiesto, ed esaminato, il passaporto. Non serve vestirsi eleganti per il colloquio, gli abiti normali di tutti i giorni vanno benissimo, quindi  inutile esagerare. Quando sarà il vostro turno, verrete chiamati e vi verrà posta qualche domanda in inglese.

Dopo quanto si riceve la Visa?

Se tutto il processo va nel modo sperato, la Visa dovrebbe essere pronta in un tempo variabile di circa 2/4 giorni lavorativi. Potete andare in ambasciata a ritirarla, oppure può essere spedita al vostro indirizzo di casa.

Richiedere la Visa non è un procedimento complesso, richiede solamente un po’ di preparazione, tempo e informazione, in modo da compiere tutti i passi nel modo corretto e non rischiare che la propria richiesta venga rifiutata. Prima di iniziare, informatevi bene su quale Visa faccia al caso vostro, per cosa ne avete bisogno, per quale motivo vi recate negli Stati Uniti e per quanto tempo.

 

Dichiarazione di non responsabilita': EstaVisa appartiene e viene gestito da GCL Internet Services, LLC, Stati Uniti d'America, societa' privata specializzata in Sistemi Elettronici per Autorizzazioni di Viaggio. Non siamo affiliati del Goverso U.S.A.