Transito negli Stati Uniti: l’ESTA è obbligatoria?

transito esta

Vi abbiamo già parlato, in molti dei nostri articoli, dei requisiti per viaggiare negli Stati Uniti, di come richiedere il modulo ESTA online e di quando serve l’ESTA per i cittadini italiani.

Oggi, però, vorremmo parlarvi di un argomento diverso e rispondere ad un interrogativo comune,che si pongono in molti: se faccio scalo negli USA devo fare l’ESTA? Si tratta di una domanda molto comune e alla quale è importante fornire una risposta dettagliata. Fare scalo negli Stati Uniti è infatti un’esperienza molto comune e capita in voli per e da molte destinazioni nel mondo. Prima di organizzare un viaggio, è dunque di fondamentale importanza accertarsi se serva l’ESTA per il transito negli Stati Uniti.

ESTA: chi la deve richiedere?

L’Italia fa parte dei paesi che aderiscono al programma Visa Waiver, cioè quei paesi che che possono entrare negli Stati Uniti senza visto, per un viaggio turistico. Se viaggiate negli Stati Uniti per un periodo lungo invece, o per motivi lavorativi, le cose cambiano, perché dovrete richiedere una visa adeguata. Potrete trovare tutte le informazioni necessarie al vostro caso in altri articoli nel nostro sito.

Volo con scalo negli USA: fate attenzione

Se siete diretti verso un’altra destinazione, ma il vostro volo effettua uno scalo negli Stati Uniti, fate molta attenzione. Infatti, l’ESTA serve anche per il transito negli Stati Uniti. In molti pensano che l’ESTA per il transito non sia necessaria, ma non è così. Se prenotate il vostro viaggio tramite un’agenzia turistica, in teoria si occuperanno loro di tutto. In caso contrario, controllate l’itinerario del vostro viaggio nelle informazioni contenute nel vostro biglietto, e nel caso il vostro volo preveda uno scalo, preparatevi a richiedere l’ESTA per lo scalo negli USA!

Come richiedere l’ESTA

L’ESTA per il transito negli Stati Uniti segue esattamente le stesse procedure della normale ESTA.

Prima di tutto, accertatevi che il vostro passaporto sia in ordine. Dal 2016 infatti, tutti i turisti che visitano gli Stati Uniti d’America dovranno essere tassativamente in possesse del nuovo passaporto biometrico, che deve rispettare tutti i requisiti richiesti: chip digitale contenente le vostre informazioni personali e foto tessera che mostri in dettaglio i vostri connotati. Che il passaporto sia biometrico è di fondamentale importanza perché la vostra richiesta ESTA per il transito vada a buon fine.

La buona notizia, è che richiedere l’ESTA è una pratica facile e veloce, e che si può compiere online e in pochi minuti! Ecco come fare!

Gli step da compiere per richiedere l’ESTA

  1. Richiedere il passaporto biometrico è il primo step. Ci siete? Benissimo. Passaporto alla mano, vi guideremo verso i prossimi passi da copiere!
  2. Cercare un sito ufficiale, dove poter scaricare e compilare il modulo ESTA è il secondo passo da compiere. La cosa bella è che l’intero processo può avvenire online.
  3. Pagare l’ESTA e aspettare la conferma via e-mail è l’ultimo step da compiere. Esistono vari modi per pagare il modulo ESTA, e poi riceverete la conferma via email entro poche ore.

Immaginavate un processo più complesso? Fortunatamente, grazie a internet, tutte queste pratiche si sono velocizzate e snellite, permettendo a sempre più turisti di poter organizzare i propri viaggi da soli e con facilità. Ricapitolando, se il vostro viaggio prevede uno scalo negli USA, informatevi sempre con la vostra agenzia di viaggi, oppure richiedete online la vostra autorizzazione ESTA, che vi verrà sempre richiesta, anche solo per appoggiare piede nel suolo americano!

 

Dichiarazione di non responsabilita': EstaVisa appartiene e viene gestito da GCL Internet Services, LLC, Stati Uniti d'America, societa' privata specializzata in Sistemi Elettronici per Autorizzazioni di Viaggio. Non siamo affiliati del Goverso U.S.A.